Il tempo guarisce tutto

É stato un weekend come pochi altri, uno di quelli che nella vita non capitano di frequente.
I weekend in cui ti prepari a cambiare città e vita dopo tanto tempo e forse per sempre.
Ho fatto scatoloni e ancora scatoloni.
Ho sfogliato libri che per me sono stati fondamentali, ho perso tempo tra i cataloghi d’arte degli artisti e delle mostre che ho più amato in questi ultimi anni.
Mi sono persa tra le fotografie, ho riletto lettere e biglietti che mi hanno riempito di nostalgia e che mi hanno fatto sorridere, ho ritrovato i guanti bianchi di pelle con i fiori ricamati di mia nonna e ho pensato a quanto mi manca e quanto le vorrei raccontare quello che mi sto succedendo e mi sono promessa di portarli con me ed indossarli un giorno per un’occasione importante.
É stato un weekend in cui ho riflettuto sul tempo, su come alcune cose cambiano radicalmente intorno e dentro di noi ed altre ci accompagnano sempre.
Così in questa domenica di fine settembre che segna anche il termine di un periodo della mia esistenza decido di abbandonare per un attimo l’arte e parlare un po’ delle cose della vita.
Così vi lascio questo pezzo che ho scritto mesi fa per un numero di un giornale dedicato al tempo:

Quante volte, quante maledettissime volte ci hanno detto “il tempo guarisce tutto”.
Ce lo sentiamo ripetere come un mantra fin dalla tenera età per la delusione della primissima cotta alle elementari, per l’indifferenza dei grandi amori con cui riempivano i diari alle medie, per le rotture con i fidanzati del liceo fino alle separazioni dell’età più matura.
Nessuno mai nel momento in cui un amico o un familiare pronuncia questa frase ci presta attenzione o si sofferma a pensare se sia effettivamente così, anzi quelle quattro parole suscitano solo un fastidio, quasi un disprezzo per chi è fuori dal nostro dolore e non comprende, ma anzi sembra dirci frasi di circostanza come chi partecipa al funerale di uno che conosce di vista e con cui non ha mai parlato, solo per spiare da lontano cosa sia il dolore. Invece tu sei lì che cerchi una soluzione, un barlume di speranza, un dettaglio che ti faccia credere che esista ancora una possibilità e non sia veramente la fine di un grande amore, o presunto tale. I copioni con lieto fine assicurato li lasciamo al cinema perché nella maggior parte dei casi la vita vera continua a scorrere nella sua semplicità oltre la conclusioni e le rotture.  E mentre si è presi dalle cose da fare, da doveri spesso improrogabili ma anche terapeutici della quotidianità, dalle cose che popolano la nostra esistenza eccolo lì il tempo, proprio lui, con il suo incedere sempre uguale e banale, eccolo lì il tempo che passa.
Così una mattina ci svegliamo, ci alziamo, ci facciamo una doccia e scendiamo al bar e mentre sorseggiamo il nostro caffè vediamo la nostra immagine riflessa dietro il bancone del bar che sorride, mentre una piacevolissima sensazione di libertà e rinascita ci invade.
Il tempo ha fatto il suo effetto.
Siamo guariti e pronti forse ad ammalarci di nuovo perchè il tempo sarà sempre al nostro fianco per disegnare con noi un’esistenza eternamente unica.

Buona settimana.

d8bc6834496fbf12c6f73e0da0f9fb33

Annunci

Un pensiero su “Il tempo guarisce tutto

  1. spirale ha detto:

    splendida riflessione e splendido articolo! Condivido a pieno ciò che hai scritto! Forse il tempo guarisce tutte le ferite….prima o dopo ci specchieremo tutti e sorrideremo perché in fondo ci sentiamo inconsciamente felici….! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...